Crea sito

Al Teatro Vaccaj Big Fish con Giampiero Ingrassia inaugura la stagione di prosa [TOLENTINO - MC | TEATRO VACCAJ | DALL'11 AL 14 OTTOBRE 2018]

Al Teatro Vaccaj Big Fish. L’illustre teatro di Tolentino, infatti, riapre il sipario a dieci anni dal devastante incendio che lo distrusse.

Il cast

Compagnia della Rancia, per festeggiare l’evento, inaugura la stagione di prosa con il musical Big Fish – La storia di un padre incredibile, prodotto in collaborazione. Nel ruolo del protagonista Edward Bloom c’è Giampiero Ingrassia.
Con lui sul palco anche Francesca Taverni (A Chorus Line nel 1998 nel ruolo di Cassie; Cats; Wicked; Mamma Mia!; Next To Normal [QUI LA RECENSIONE]; Sister Act, Rent, solo per citare i titoli principali) e Michele Renzullo (tra i fondatori di Compagnia della Rancia, anch’egli interprete di Seymour nella prima edizione de La Piccola Bottega degli Orrori). Le coreografie sono di Nadia Scherani, la direzione musicale di Shawna Farrell e la regia di Saverio Marconi.

Teatro Vaccaj Big Fish_Tolentino_Giampiero Ingrassia

Giampiero Ingrassia e la Compagnia della Rancia

Nel ruolo di Edward Bloom ci sarà Giampiero Ingrassia, che torna a Tolentino dopo 30 anni dal ruolo di Seymour ne La Piccola Bottega degli Orrori, il primo musical prodotto da Compagnia della Rancia.

La felice collaborazione tra Rancia e Ingrassia, negli anni, lo ha visto protagonista di successi come Grease, Frankenstein Junior e Cabaret [QUI LA RECENSIONE]:

“È molto emozionante tornare a Tolentino oggi, con un altro vissuto personale e artistico, un lungo percorso che proprio da qui ha avuto inizio. Impossibile dimenticare i 300 km da Roma verso il primo provino con il “Signor Marconi” – allora gli davo “del lei” – e il viaggio di ritorno in cui avevo avuto la parte ma distrussi l’automobile in un incidente. In Big Fish interpreterò un “padre incredibile”, con le sue luci e le sue ombre, e le sue tante storie che spero ammalieranno gli spettatori.

Essere stato figlio di un padre davvero incredibile, ed essere padre nella realtà, mi ha aiutato a capire entrambi i punti di vista, quello di Edward e quello di suo figlio Will, e sentire come il loro legame possa mutare nel corso delle vite, senza dimenticare mai l’amore più autentico che possa esistere.”

L’inaugurazione

Big Fish sarà in scena al Teatro Vaccaj dall’11 al 14 ottobre. Inaugurerà la stagione di prosa 2018/2019 (riservata agli abbonati) giovedì 11, mentre le altre repliche saranno fuori abbonamento.

Per l’occasione i biglietti saranno in vendita a prezzi speciali, grazie al contributo congiunto di Compagnia della Rancia, del Comune di Tolentino e del progetto “Marche inVita – Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma”, coordinato dal Consorzio Marche Spettacolo in collaborazione con MiBACT – Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo e dalla Regione Marche, per la promozione di attività di spettacolo dal vivo che facciano rivivere nel segno della cultura i territori feriti dal sisma.

La nascita dello spettacolo

Big Fish nasce nel 1998 dalla penna dello scrittore Daniel Wallace, (titolo originale Big Fish: A Novel of Mythic Proportions) e in breve tempo diventa un classico della letteratura contemporanea, a cavallo tra romanzo di formazione, romance e atmosfera fiabesca.

Il passaggio dal libro al film, e poi all’adattamento in musical, è opera dello sceneggiatore John August che, reduce dalla morte del padre, si imbatte nel manoscritto di Wallace e convince la Columbia Pictures ad acquisirne i diritti, per dare vita al film diretto nel 2003 da Tim Burton con Ewan McGregor come protagonista.

Burton, regista visionario, si immerge subito a suo agio tra sentimenti e racconti iperbolici. Come spesso accade, dal grande schermo al palcoscenico il passo è breve, e forse questo fantasioso e profondo groviglio di storie trova proprio in teatro la sua espressione più completa.

Lo spettacolo

Una sorta di eroe mitologico dalla vita straordinaria o un grigio commesso viaggiatore? Chi è davvero Edward Bloom? È, prima di tutto, un padre speciale, ma incapace di affrontare la realtà, che ricorre a narrazioni iperboliche colorate di fantasia fra lo stupore di chi lo circonda.

Le storie mirabolanti che affascinavano suo figlio Will da bambino sono le stesse che, nel tempo, li hanno allontanati: una sirena in un bosco in riva a un fiume, una vecchia strega, un gigante gentile, l’uomo lupo, un romantico corteggiamento con i narcisi e la ricerca di un pesce gigante che nessuno prima di lui era mai riuscito a catturare, simbolo di una tensione verso una dimensione magica.

Quando la salute di Edward, ormai invecchiato, inizia a peggiorare, Will – attraverso i ricordi – riesce finalmente a riavvicinarsi al padre riconoscendo il valore che ha avuto nella sua vita, ad afferrarne la sfuggente (ma vera) vita e a comprenderne i grandi gesti così come i più profondi fallimenti. Scoprendo il gusto del racconto e dell’ascolto, allo stesso tempo scopre anche che le storie raccontate da Edward, sotto uno strato fiabesco, nascondono grandi verità, che fanno di lui un padre davvero incredibile.

Il team creativo

Alla direzione musicale Shawna Farrell, direttrice della BSMT, sottolinea come le musiche di Big Fish rispecchino il mondo magico della favola:

“Sono facilmente orecchiabili, fin dalle prime note della ouverture capaci di entrare nel cuore dello spettatore, ora delicate ora piene di ritmo ed energia. La favola si svolge in Alabama (appassionante il numero di danza Alabama Stomp, in cui la coreografa Nadia Scherani trasforma il battito dei piedi sulla “terra” in una sorta di rituale giocoso che serve a risvegliare i pesci) e le musiche riflettono quei colori musicali che affondano le loro radici nella cultura country e blues. Centrale in tutta la composizione musicale di Andrew Lippa è l’uso di un intervallo ascendente nella partitura, per sottolineare musicalmente momenti di suspense e magia e suscitare un senso di fiducia nei personaggi e nella storia”.

Biglietti in vendita da fine settembre

Link utili

Info su www.compagniadellarancia.it
Sito spettacolo: www.compagniadellarancia.it/bigfish

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente «
Articolo successivo »

Fondatrice del blog "Vista Sul Palco". Laureata con Lode in Musicologia e specializzata in teatro musicale contemporaneo all'Università degli Studi di Pavia (titolo della tesi: Jesus Christ Superstar: genesi, critiche e analisi dell'Opera Rock), ha conseguito un master in Marketing per lo Spettacolo presso l'Università Cattolica di Brescia. È redattrice per testate di cultura e spettacolo e ha collaborato con alcune realtà teatrali cittadine per la comunicazione e la promozione di eventi: tra queste Teatro PalaBrescia (ora PalaBanco di Brescia), Residenza Idra (Spazio TeatroIdra). Si occupa di Comunicazione e Marketing svolgendo attività di Ufficio Stampa, Digital PR, Web Editor, Social Networking, Community Manager per aziende clienti di vari settori (Food, Fashon, Tourism and Hospitality, Health and Beauty). Ha insegnato musica in strutture per l'infanzia ed è insegnante in scuole secondarie di primo grado. Il teatro è la sua linfa vitale! ★ Sito web personale (attività e servizi offerti): www.luanasavastano.com

  • facebook
  • googleplus
  • instagram
  • pinterest
Trona su