Crea sito
  • Homepage
  • >
  • In scena
  • >
  • La Piccola Bottega degli Orrori per A Summer Musical Festival 2021 a Bologna

La Piccola Bottega degli Orrori per A Summer Musical Festival 2021 a Bologna

Dall’8 al 10 luglio arriva sul palco di BOAT – Bologna Open Air Theater – La Piccola bottega degli Orrori. Lo spettacolo è il terzo e ultimo titolo della IX edizione di A Summer Musical Festival prodotto da BSMT con la direzione artistica di Shawna Farrell.

La Piccola Bottega degli Orrori per A Summer Musical Festival 2021 a Bologna

La produzione

Regia e coreografie hanno la firma di Fabrizio Angelini «un grande cast e un grande bancone all’interno del negozio del fioraio Mushnik di Skid Row… Queste sono forse le principali caratteristiche di questa edizione de La Piccola Bottega degli Orrori». 

In scena si alterneranno tre differenti cast composti da ben 39 perfomer ciascuno (a differenza dei consueti 10/12).

Uno spettacolo di grandi numeri di ensemble creati appositamente per questa edizione su suggestione delle splendide e divertenti musiche di Alan Menken il cui accompagnamento musicale e arrangiamenti vocali sono affidati a Gianluca Sticotti.

Il bancone del negozio di fiori dalle dimensioni ingombranti si trasforma di scena in scena, assumendo posizioni e funzionalità diverse; permettendo di “giocare” con la regia e la coreografia in maniera anche non convenzionale.

Al centro di tutto rimane comunque lei, la famigerata pianta mangiatrice di uomini (e donne) che vediamo crescere nel corso dello spettacolo e che sconvolge le vite di una cittadina della provincia americana, in questa edizione assai popolata…

La Piccola Bottega degli Orrori per A Summer Musical Festival 2021 a Bologna

La Piccola Bottega degli Orrori: trama

Seymour Krelborn lavora nel negozio di fiori del signor Mushnik insieme ad Audrey, la sua giovane collega. Quando Mushnik decide di chiudere il negozio per la poca clientela Audrey gli consiglia di esporre la strana piantina che possiede Seymour, presa in un negozio cinese durante un’eclissi.

La pianta, soprannominata da Seymur “Audrey II”, esposta in vetrina attira nuovi clienti, ma inizia a morire proprio quando gli affari del negozio migliorano, preoccupando Seymur che prova di tutto per farla star meglio.

Nulla funziona, finché tagliandosi accidentalmente un dito scopre che Audrey II si nutre esclusivamente di sangue umano per vivere e crescere.

Diventato una celebrità, Seymour prova a chiedere ad Audrey di uscire con lui, ma lei rifiuta l’invito per via del suo fidanzato, il dottor Orin Scrivello, un sadico e violento dentista. In realtà Audrey segretamente ricambia l’amore che Seymour prova per lei.

Una notte, non appena Seymour chiude il negozio, Audrey II, sempre più grande, inizia a parlare chiedendogli di ricevere più sangue, ma Seymour non è più in grado darle il proprio. Allora la pianta gli propone di uccidere la gente per nutrirla, promettendogli che in cambio lo farà diventare ricco e famoso. Inizialmente Seymour rifiuta l’orribile proposta, ma quando vede Audrey che viene maltrattata da Scrivello, cambia idea provocando un susseguirsi di omicidi e risate che lo porteranno alla scoperta della vera natura di Audrey II.

La Piccola Bottega degli Orrori

Libretto e liriche: Howard Ashman
Musiche: Alan Menken
Regia e coreografie: Fabrizio Angelini
Direzione Musicale: Gianluca Sticotti
Costumi: Antonio Tomacci
Scenografie:realizzate in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Bologna
Light Designer: Emanuele Agliati
Sound Designer: Tommaso Macchi

Info utili

Prezzo biglietto: intero: 15 € | ridotto under 14: 5€ – Orario spettacolo: 8, 9, 10 luglio 2021: 21.00 (NB: biglietti in vendita tramite il circuito VivaTicket)

Location: Bologna Open Air Theatre – Via Paolo Nanni Costa 12/6 – Bologna
Sito di riferimento: www.bsmt.it 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente «
Articolo successivo »

Fondatrice del blog di teatro "Vista Sul Palco". È laureata con Lode in Musicologia (Università degli Studi di Pavia) con specializzazione in teatro musicale contemporaneo (titolo della tesi: Jesus Christ Superstar: genesi, critiche e analisi dell'Opera Rock), ha conseguito un Master in Marketing per le Imprese di Arte e Spettacolo presso l'Università Cattolica di Brescia. È redattrice per testate di cultura e spettacolo e ha collaborato con alcune realtà teatrali cittadine per la comunicazione e la promozione di eventi: tra queste Teatro PalaBrescia (poi PalaBanco di Brescia e ora GranTeatro Morato) e Residenza Idra (Spazio TeatroIdra). Ha scritto per testate giornalistiche del settore economico-culturale, occupandosi prevalentemente di arte. Da anni si occupa di Comunicazione e Marketing svolgendo attività di Ufficio Stampa, Digital PR, Web Marketing e Social Networking, Community Manager per aziende di vari settori (Food, Fashon, Tourism and Hospitality, Health and Beauty). Ha insegnato Educazione Musicale in strutture per l'infanzia ed è insegnante in scuole secondarie di primo grado. Il teatro è la sua linfa vitale! ★ Sito web personale (attività e servizi offerti): www.luanasavastano.com

  • instagram
  • pinterest
Trona su