Crea sito
Home / In scena / Marconi Teatro Festival 2017 Roma: il programma completo

Marconi Teatro Festival 2017 Roma: il programma completo

ROMA - Teatro Marconi, dal 4 luglio al 6 agosto 2017.

Marconi Teatro Festival. Tutti i colori dell’arte. Recita così lo slogan del grande evento estivo che dal 4 luglio al 6 agosto regala a tutti una Grande Estate a Roma.

Programma Marconi Teatro Festival 2017 2018

Due palchi, uno interno e uno esterno, 34 serate, 60 spettacoli che vedranno in scena 180 artisti. Per un totale di 500 posti a sedere e 170 ore di interattenimento in uno dei pochi spazi romani che può vantare un grande parcheggio interno. È questo quello che ha realizzato Felice Della Corte, direttore del Teatro Marconi che, per questa nuova e importante avventura ha voluto accanto a sè Riccardo Barbèra e che, con l’aiuto di Ilaria Ceci e Davide Sacco, ha dato vita ad un cartellone di eventi che spaziano dal teatro, alla letteratura, dalla musica alla danza.

Claudio Boccaccini, Paolo Triestino, Pino Insegno, Nicola Pistoia, Marco Simeoli, Francesca Nunzi, Giuseppe Manfrini, Marco Morandi, Antonio Grosso, Cinzia Tani, Marco Cavallaro, Riccardo Barbèra, sono solo alcuni dei nomi che calcheranno le tavole dei due palcoscenici allestiti per ben cinque settimane.

➡️ Programma completo Marconi Teatro Festival 2017

Si parte il 4 luglio, dunque, con uno spettacolo che sempre cattura il cuore degli spettatori. In scena Claudio Boccaccini con La foto del Carabiniere, la storia del brigadiere Salvo D’Acquisto. Sul palco allestito all’esterno, il 5 luglio alle ore 21.00 è la volta di Tèchne Trio, un ensemble femminile (violino, violoncello e pianoforte) che dà vita ad un piccolo grande viaggio attraverso le note della Settima Arte. Alle 21.45 è in scena  I’mperfect  con le coreografie e la direzione artistica di Michela Mucci e le danzatrici Sara Bertoglio, Emanuele Grazini, Elena Paglialunga. Il 6 luglio Colpo di Scena. Mille Luci sul Varietà! Marco Simeoli firma la regia di questo omaggio ai grandi nomi del varietà da Ettore Petrolini a Raimondo Vianello, da Dario Fo a Monica Vitti, passando per la grande musica di Gabriella Ferri e  Fred Buscaglione, e i balletti in pieno stile charleston, con qualche tocco di tip tap. La stessa sera sul palco esterno Il fantasma della garbatella scritto e diretto da Gabriele Mazzucco con Andrea Alesio, Chiara Fiorelli, Teo Guarini, Federica Orrù, Paola Raciti in scena con lo stesso spettacolo anche il 20 luglio.

Spazio alla letteratura il 7 luglio alle ore 19.30 con la presentazione del primo romanzo di Danilo Montaldo, L’ultima melodia. La stessa sera alle 21.00 protagonista assoluta sarà la musica Gospel con Timothy Martin & The Amazing Grace Gospel Choir diretto da Timothy Martin. I due giorni successivi, l’8 e il 9 luglio alle 21.00 Vissi per Maria di Roberto D’Alessandro con Siddharta Prestinari nei panni della governante di Maria Callas intenta ad accogliere il pubblico tra thè e pasticcini prima che la Madame rientri.  Sempre l’8 luglio alle 21.45 Konfusions scritto e diretto da Alessio Rizzitiello. Una pièce in cinque quadri. Cinque situazioni paradossali che sdrammatizzano con il grottesco altrettanti momenti di vita quotidiana.

Il 9 luglio Charlie Chaplin, storia di un uomo scritto e diretto da Luca Pizzurro. Il 10 luglio, alle ore 19.30 di nuovo spazio ai libri con la presentazione di  Anatomia del colpo di scena di Giuseppe Manfridi. Alle 21.45 GANGBANK – I nostri soldi sono diventati loro di e con Gianluigi Paragone diretto da Rinaldo Gaspari. L’ attore  racconta con ritmo e suspence il grande inganno della finanza. Uno spettacolo dove le parole si intrecciano e si combinano con  slide e filmati.

Il 12 luglio è in scena Romeo era grasso e pelato  scritto e diretto da Davide Sacco con Piero Grant e Cristian Pagliucchi con la presenza/assenza di Riccardo Bàrbera incursioni di suoni e luci di Francesco Bàrbera. Un’ora di treno per mille racconti tra Roma e Napoli di e con Francesca Nunzi e Marco Simeoli è lo spettacolo in scena il 12 e 13 luglio. Alle ore 21.45 del 13 luglio sul palco interno è in scena Il Catamarano di Gabriele Mazzucco diretto da Gigi Palla. La sera successiva, il 14 luglio, doppio appuntamento: alle 21.00 sul palco esterno Le Marocchinate di Simone Cristicchi e Ariele Vincenti con Ariele Vincenti e le Musiche dal vivo di Marcello Corvino e la regia Nicola Pistoia. Mentre alle 21.45 Ah, commedianti! spettacolo e testo frutto del corso professionale del Cantiere Teatrale con Elisabetta De Vito e Margherita Campanaro e con Erica Lauro, Riccardo Parravicini, Ivano Conte, Francesco Chiliberti, Manuela Barocci, Chiara Katia Cicala Regia Elisabetta De Vito e Ciro Scalera. Quando un gruppo di attori può trasformarsi in una minaccia per le istituzioni.

Il 15 luglio, ore 21.00 Tante scuse amore mio! da un racconto di Rossella Filippetti con Elettra Zeppi, regia e drammaturgia di Gaetano Mosca. In scena c’è solo Rossella ma le vere protagoniste sono altre donne, le sue amiche, confidenti di realtà sentimentali che rasentano la farsa, che si alimentano di momenti rubati alle vite dei Lui consenzienti ma già sposati con altre donne. Mentre alle 21.45 e poi di nuovo il 1° agosto  Ladyvette – Le Dive Dello Swing con Teresa Federico, Valentina Ruggeri, Francesca Nerozzi, direzione artistica di Lillo Petrolo con la regia di Massimiliano Vado e la direzione musicale di Roberto Gori. Tutto inizia in un freddo appartamento della Torino di metà anni’ 30. Tre giovani sorelle sono impegnate ad imparare il napoletano per entrare nelle grazie della musica melodica italiana e raggiungere finalmente la celebrità. Cosa bisogna fare per diventare il trio più famoso d’Italia?

Il 16 e il 17 luglio, spazio allo sport con ROMA – LIVERPOOL 1-1  il successo di Giuseppe Manfridi e Mister Meno 9 di Giorgio Serafini Prosperi e Giovanni Pepe con Alessio Di Clemente e la regia di  Giorgio Serafini Prosperi.

Il 18 luglio, ore 19.30 le luci si accendono su una nuova presentazione di un libro: La voce delle donne, considerazioni al femminile riguardo alla violenza di genere, idea e fotografie di Sergio Battista, con la gentile partecipazione di Arianna Ninchi e Silvia Siravo. La stessa sera alle 21.00 …Chi manca sei tu l’omaggio a Rino Gaetano scritto e diretto da Toni Fornari con Claudia Campagnola e Marco Morandi. Mentre alle 21.45  Tacchi misti  di Gloria Calderòn Kellett regia di Ferdinando Ceriani con Carla Ferraro, Valentina Martino Ghiglia, Laura Mazzi, Silvia Siravo. Sedici paia di scarpe, quattro attrici, una divertentissima e irriverente galleria di donne che chiedono solo di essere ascoltate. Un’ampia carrellata di esperienze, ironiche, graffianti, audaci, raccontate, cantate e ballate in una sequenza rapidissima di ritratti.

Nei giorni successivi: 19 luglio, ore 21.00 Women In Rock quattro storie tra musica e parole di e con Ketty Roselli. La vita e la musica di quattro grandi interpreti: Tina Turner, Janis Joplin, Etta James, Amy Winehouse, attraverso canzoni, racconti, aneddoti e video.

Alle 21.45  The senza limone di Ludovica Marineo con Luca Basile e Paolo Militerno con la regia di Siddharta Prestinari musiche originali di Paolo Gatti. La sera seguente alle ore 21.00 L’ipocrita dai racconti di Vincenzo Cerami libero adattamento teatrale di Antonio Grosso che lo vede in scena diretto da Giancarlo Fares con le musiche Nicola Piovani. L’attore si lascia travolgere dalla scrittura del più grande sceneggiatore del ‘900, Vincenzo Cerami.

Venerdì 21 luglio di nuovo la musica è la protagonista assoluta della serata con Armonia di una metamorfosi, drammaturgia, regia e scenografia Anna Maria Achilli, musiche di Bach, Corelli e Haendel con Anna Maria Achilli – voce recitante, Sonia Maurer al mandolino barocco e mandoloncello, Achille Taddeo alla  viola. Alle  ore 21.45 Il violino relativo di e con Riccardo Bàrbera, regia di Paolo Pasquini musiche eseguite dal vivo da Andrea Calvani al  pianoforte e Giulio Menichelli al violino  e con la partecipazione straordinaria in video di Massimo Popolizio. L’affascinante storia di un ipotetico incontro tra il giovane Albert Einstein e un anziano liutaio nei boschi delle Alpi che lo sfida a “razionalizzare” e a scoprire il mistero dei violini di Stradivari per analizzare il rapporto tra scienza e natura.

Il 22 luglio, ore 21.00 Letizia va alla guerra. La sposa e la puttana di Agnese Fallongo con Agnese Fallongo e Tiziano Caputo, ideazione e Regia Adriano Evangelisti. Due guerre mondiali, due grandi donne: uno stesso nome, un unico destino. Due donne del popolo, travolte entrambe dalla guerra nel loro quotidiano, si ritroveranno a sconvolgere le proprie vite e a compiere, in nome dell’amore, piccoli grandi atti di coraggio. Un ritmo incalzante in cui spesso una lacrima lascia il posto al sorriso. Alle 21.45 torna il successo di Gianni Clementi Eppur mi son scordato di me  con Paolo Triestino. La storia di Antonio incontra la storia e la musica di Lucio Battisti. A quasi sessant’anni ci propone la colonna sonora della sua vita, appassionata, stupita ed amabilmente contraddittoria. Come ha fatto a scordarsi di sé? E se ci “ritorniamo in mente”, cosa vorremmo essere ancora e cosa non vorremmo più, di quello che siamo diventati?

Il 24 luglio, ore 21.45,  Lorenzo De Liberato dirige Donne al Parlamento di Aristofane, traduzione e adattamento di Lorenzo e Valeria De Liberato con Francesca Bellucci, Luisa Belviso, Ludovica Di Donato, Alessio Esposito, Lorenzo Garufo, Tiziano Floreani, Irene Vannelli. Un gruppo di donne travestite da uomini, con a capo Prassagora, decide di infiltrarsi in assemblea per far approvare un decreto che trasferirebbe alle donne il potere della città di Atene creando situazioni assurde e paradossali. Il 25 e 26 luglio, ore 21.00 Un amore da favola, ma una vita di merda di Piero Di Blasio e Alessandro Tirocchi con Valeria Monetti e Alessandro Tirocchi Regia Piero Di Blasio Famiglia, lavoro, amicizia, tempo libero: tutto fa i conti con l’assenza di stabilità e solidità. Una sola sicurezza resta: l’amore! Sì, ma quanto ci costa?

Il 26 luglio, ore 21.45 Roma Napoli A/R  con Edoardo Siravo e Gino Auriuso. Dall’unione tra avanspettacolo e varietà nasce uno spettacolo unico e coinvolgente. Il repertorio di Petrolini, Viviani, Fabrizi, Taranto, Trilussa, De Filippo, Belli, Di Giacomo si fonde in un incontro teatrale energico dando vita a una dirompente comicità. Il 27 luglio, ore 19.30 si terrà la presentazione del libro Il capolavoro di Cinzia Tani.  Alle ore 21.00 torna Riccardo Barbèra con Il dono di Liszt in scena con l’autore anche Felice Della Corte e Andrea Calvani al pianoforte. Prima esecuzione in forma di reading di una novità assoluta. Il più grande pianista del XIX secolo in visita in Italia, tra mille difficoltà porta in scena il concerto perfetto che, per la prima volta nella storia, unisce musica, la Divina Commedia e la sorprendente proiezione di immagini. Ultimo spettacolo dell’intensa giornata è Fiori d’arancio scritto e diretto da Sara Valerio con Sara Valerio ed Ezio Passacantilli.

Il 28 luglio, ore 21.00 Wolfgang Amadeus Mozart – La Vita, La Musica, Gli Aneddoti, a cura di Carlo Picchiotti. Un incontro musicale che percorre gli episodi più significativi della vita del grande Amadè, propone e commenta l’ascolto di alcuni suoi brani celebri, e racconta con ironia e brillantezza gli aneddoti più divertenti e sorprendenti sull’autore salisburghese. Alle ore 21.45 Noi Romane (NOANTRE) da un’idea di Simona Patitucci testi, liriche e regia di Toni Fornari con Simona Patitucci e Valentina Martino Ghiglia e con Alberta Cipriani, Ilaria Nestovito, Noemi Sferlazza. Un omaggio a Roma, attraverso il sorridente tributo alle piccole e grandi protagoniste della storia della città Eterna dalla sua fondazione ai giorni nostri. La sera successiva 29 luglio, ore 21.00 I Volti di Faus Liberamente ispirato alle opere di Spies, Marlowe e Goethe. Drammaturgia, testo e regia Emilio Genazzini con  Massimo Grippa e Francesca Tranfo. Altri interpreti sono David Capoccetti, Marta Conte, Danila Fruci, Valentina Greco, Alessia Luongo, Giuseppe Menzo, Giuseppe Navarra, Matteo Paino. Gli ulitmi due giorni di luglio vedono in scena Anfitriione Commedia Musicale di Marco Cavallaro da Plauto con Andrea Spina e Marco Cavallaro e con Martina Cenere, Selene Demaria, Virginia Lattanzi, Maria Sessa e Daniele Derogatis.

Il 1° agosto, alle ore 19.00 grande attesa per la presentazione del libro del Maestro Peppe Vessicchio, La Musica fa crescere i pomodori. Alle ore 21.00 sale sul palco Daniele Coscarella con  Interno Notte  con la partecipazione in musica di Adriano Russo E se la notte fosse il nostro giorno? Si chiama Insonnia! La città dorme, rimangono accese solo le luci delle strade a vegliare su una notte appena iniziata…  Un monologo tragicomico sull’insonnia e gli stati d’ansia notturni.

Il 3 agosto, ore 21.45, Cinemilonga di Fernando Pannullo da un’idea di Fatima Scialdonecon Fatima Scialdone e Luciano Donda,  Tango tra Italia e Argentina, una storia d’amore raccontata attraverso teatro, musica, tango e cinema, dai toni comici e brillanti a quelli più profondi e reali, spunto per trattare il tema ben più doloroso della dittatura militare dell’Argentina negli anni ’70, tristemente nota al mondo per la tragedia dei desaparecidos. Il 4 agosto, ore 21.00 Gioacchino Rossini, Il Tedeschino

Una Vita Divertente Tra Musica, Amori E Cibo a cura di Carlo Picchiotti. Un incontro musicale dedicato al grande compositore pesarese, alfiere della musica italiana dell’Ottocento, impareggiabile autore dell’opera buffa, e gran gourmè della cucina italiana in Europa. Una serata in cui si ascolteranno alcuni travolgenti crescendo e le sue note più appassionate, dando spazio anche agli scherzi musicali con cui Rossini ha firmato la storia della musica. Alle 21.45, 58 Sfumature Di Pino di e con Pino Insegno.

Il 5 agosto, ore 21.45 Cafè Loti – incontri, suoni e aromi sulle sponde del mediterraneo. Una grande festa in musica proposta da Nando Citarella, Stefano Saletti e Pejman Tadayon riuniti nel progetto Cafè Loti per attraversare il Mediterraneo sulle rotte degli antichi viaggiatori. Mentre l’utlimo giorno, il 6 agosto, ore 21.45 Cetra… Una Volta  I Favete linguis – Stefano Fresi, Emanuela Fresi, Toni Fornari.

Regia di Antonio Fornari. La musica, le canzoni, le parodie memorabili dell’indimenticabile Quartetto Cetra sono riproposte in questo spettacolo da tre interpreti eccezionali che costituiscono un concentrato esplosivo di bravura, simpatia, bel canto e che trascinano il pubblico nell’epoca splendente dei grandi varietà televisivi.

Abbiamo dato vita ad un’ottima proposta culturale che riesce ad accontentare davvero tutti. Ci piace pensare che questo spazio sia un punto di incontro, un ritrovo non solo per gli appassionati di teatro ma per gli amanti della cultura a 360°” spiega Felice Della Corte.  “In un’estate deludente, almeno per ciò che riguarda le proposte di intrattenimento culturale,  il Marconi Teatro Festival, senza alcun aiuto delle Istituzioni, si pone come centro di aggregazione in primo luogo per il quartiere in cui nasce e poi per la città: un’isola culturale stabile che vivrà costantemente e in continuità con l’attività invernale del Teatro”.

Prezzo biglietto: Intero 16 € | Ridotto 13 €
Prezzo unico per Ladyvette – Le dive dello swing e GangBank 17,00 €

Teatro Marconi
viale Guglielmo Marconi 698 – ROMA
Tel 06.49.53.554
Mail: info@teatromarconi.it
Sito web: www.teatromarconi.it
Condividi la news
Share on Facebook
Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone
The following two tabs change content below.

Luana Savastano

Founder, Editor and Critical a Vista Sul Palco
Fondatrice del blog "Vista Sul Palco". Laureata con Lode in Musicologia e specializzata in teatro musicale contemporaneo all'Università degli Studi di Pavia (titolo della tesi: Jesus Christ Superstar: genesi, critiche e analisi dell'Opera Rock), ha conseguito un master in Marketing per lo Spettacolo presso l'Università Cattolica di Brescia. È redattrice per testate di cultura e spettacolo e ha collaborato con alcune realtà teatrali cittadine per la comunicazione e la promozione di eventi: tra queste Teatro PalaBrescia (ora PalaBanco di Brescia), Residenza Idra (Spazio TeatroIdra). Si occupa di Comunicazione e Marketing svolgendo attività di Ufficio Stampa, Digital PR, Web Editor, Social Networking, Community Manager per aziende clienti di vari settori (Food, Fashon, Tourism and Hospitality, Health and Beauty). Ha insegnato musica in strutture per l'infanzia ed è insegnante in scuole secondarie di primo grado. Il teatro è la sua linfa vitale! ★ Sito web personale (attività e servizi offerti): www.luanasavastano.com

Check Also

Teatro Martinitt 2017-2018 grandi nomi tra risate e quotidianita' tag

Teatro Martinitt 2017-2018 grandi nomi tra risate e quotidianità

Condividi su: Facebook Twitter Google + Pinterest Stampa Nella nuova, ricca programmazione della stagione del ...

Prosa Teatro Duse 2017-2018 cartellone del teatro bolognese

Prosa Teatro Duse 2017-2018: il cartellone del teatro bolognese

Condividi su: Facebook Twitter Google + Pinterest Stampa È un cartellone ricco di grandi autori ...