Crea sito

Chi resiste nella palude con Francesco Lande al Tordinona di Roma

  • Pubblicato da Redazione
  • 7 Aprile 2014
  • 446 Visualizzazioni
  • 0

Chi resiste nella palude_Locandina_Roma

Andrà in scena al Teatro Tordinona di Roma, dall’8 al 18 aprile, Chi resiste nella palude. Una storia che intreccia, come in un coro polifonico, le voci lontane dei racconti dei vecchi che si mescolano alle vivide immagini della palude, rievocata attraverso giochi, leggende, fantasie, ricordi.

Chi resiste nella palude è una tragicommedia raccontata da un pioniere di Littoria, prima che diventasse Littoria. Ed è un viaggio tra l’intricata trama dei canali di acqua e di memoria ad aprire un sipario immaginario sulla storia della bonifica della palude pontina.

Partendo dalle suggestioni di alcune vecchie foto e dalle storie di famiglia, Francesco Lande, autentico one-man show, porta in scena un lavoro che non vuole essere un’opera storicistica o politica ma vuol far risuonare la voce di una generazione la cui storia, nella Storia, possa tracciare la parabola di un periodo che va dalla bonifica della palude pontina fino al dopoguerra. Sul palco, Lande, interpreta i differenti personaggi evocando un passato che, da racconto privato, si fa più universalmente racconto struggente, ma non privo di leggerezza ed ironia, di un’epoca, narrato con quel lessico familiare che si fa quasi eredità tramandata.

Lo spettacolo nasce nell’estate del 2009 da una serie di improvvisazioni sulla storia di famiglia dell’attore Francesco Lande. Coordinamento registico di Riccardo Mallus e coautrice del testo Giulia Tolllis.

Chi resiste nella palude

scritto e interpretato
da Francesco Lande

Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21.00 | domenica ore 18.00
Prezzo biglietti: Intero Euro 10,00 | Ridotto Euro 5,00

[box type=”info” border=”full”]

Teatro Tordinona
Via degli Acquasparta, 16 – 00186 Roma
Tel: 067004932
Sito web: www.teatrotordinona.it

[/box]
Print Friendly, PDF & Email
Condividi la News
Articolo precedente «
Articolo successivo »

"La cultura non è un lusso, è una necessità". La nostra (necessità) è far scoprire e conoscere il vasto repertorio offerto dal panorama teatrale italiano e straniero.

Trona su