Crea sito

Sogno di una notte di mezza estate il Musical in scena a Macerata

MACERATA - Teatro Lauro Rossi, 27 Maggio (ore 21:00).

Print Friendly, PDF & Email

Dopo il successo dello scorso anno sul palcoscenico della Sala Umberto, teatro storico della capitale, Le Temps d’une Pause – Accademia Platafisica – Professione Spettacolo-Musica in Scena, in collaborazione con Step Dance, propongono, per il 27 Maggio al Teatro Lauro Rossi di Macerata (ore 20:30), uno spettacolo d’effetto, riveduto e corretto: Sogno di una notte di mezza estate il Musical, che darà vita ad una ardita, divertente contaminazione dell’opera più immaginifica del grande William Shakespeare su un tappeto di note scintillanti e oniriche dei felici anni ’80. Il tutto affidato a un sapiente mix tra giovani e grintosi performers, e ben collaudati animali da palcoscenico: a partire da Roberto Rossetti, nel ruolo di Oberon, e Brunella Platania, in quelli di Titania, oltre a Francesco Properzi – reduce dal successo del suo Salvatore Giuliano – nei panni di Puck demone, ed a Francesco Facciolli, enigmatico Willy.

Sogno di una notte di mezza estate il Musical - locandina

Ad impreziosire lo spettacolo la competente consulenza magica di Andrea Paris, Vicepresidente della Confraternita Umbra prestigiatori. A dare l’avvio alla storia i piccoli “accademici platafisici” curati dallo stesso Francesco Facciolli e dall’eccellente Scilla Sticchi.

Gli anni ’80, quelli del synthop e della new wave, Duran Duran e Spandau Ballet, Michael Jackson e Madonna, aspri, sensuali e morbidi, passato prossimo già storia di giovani che, incastrati tra la morte di John Lennon e la Caduta del Muro, giocano la carta magica del sogno, l’eterno che si bagna nel moderno per creare – in un turbillon di luci, costumi, effetti speciali, danza, recitazione e tanta musica: un Sogno davvero tutto da sognare.

Nel Musical la magia è nei personaggi, giocolieri dell’amore che si scambiano i ruoli in un intreccio drammatico e divertente; è nella notte del solstizio d’estate; è nella natura, nei commedianti, nel gioco della gelosia e del potere.
Il teatro ha il potere di far credere nella fantasia e di confonderla con la realtà: sogno e verità si mescolano confusi dalla magia degli incantesimi di Puck demone dal fascino sensuale e animale di un Billy Idol e di un Puck folletto, una sorta di “Pollon combinaguai”.

Generi che si fondono in una magica armonia, storie che si intrecciano, linguaggi che restano felicemente distinti, fino alla ricomposizione finale, a quel tutti col naso in su, là dove le note di quegli indimenticabili anni si fondono con le parole di quel geniaccio di William e noi con lui potremo dire “ritaglierò dal tuo ricordo tante piccole stelline, allora il cielo sarà così bello che tutto il mondo si innamorerà della notte”. Un’occasione da non perdere.

I have had a dream, past the wit of man to say what dream it was (William Sahkespeare)
Dream until the dream come true Dream until your dreams come true (Areosmith)
It’s a kind of magic
The bell that rings inside your mind
Is challenging the doors of time
The waiting seems eternity (Queen)

Sogno di una notte di mezza estate… il cast

Puck Demone: FRANCESCO PROPERZI
Puck Folletto: ASIA ANGELINI
Oberon: ROBERTO ROSSETTI
Titania: BRUNELLA PLATANIA
Ermia: ELISA GRAZIOSI
Lisandro: ENRICO VERDICCHIO
Elena: CHIARA GIORDANO
Demetrio: CRISTIAN STRAMBOLINI
Teseo: MATTEO MONACHESI
Ippolita/ FATA: ILENIA SILVESTRELLI
Filostrata: VALENTINA SIMONETTO
Nico Chiappa/ Egeo: ELSID LUMI
Pietro Zeppa/Ragnatelo: STEFANIA TOMASSINI
Incastro/Seme di Senape: PAOLA RESCHINI
Cecco Zufolo: CARLO MACERATINI
Maso Beccuccio: MARIA GIUSEPPINA SALCICCIA
Berta Agonia/Fior di Pisello: VALENTINA LUCENTINI
Fate: AURORA SCOCCO, SARA SCOPONI

Da un’idea di MARIA LAURA PLATANIA, BRUNELLA PLATANIA, MARCELLO SINDICI
Adattamento: MARIA LAURA PLATANIA
Maestro di Canto: MASSIMILIANO LUCIANI
Maestra coreografa: CLAUDIA CICCARELLI
Assistente alla regia/Maestro di recitazione: FRANCESCO FACCIOLLI
Make Up: MARA DEL GROSSO
Parrucco: PATRIZIO FORCONI
Progetto grafico: FRANCESCA CETORETTA
Assistente Costumista: PAOLA RESCHINI
Costumi: ANDREA SPEDICATO
Consulenza Magica: ANDREA PARIS
Sound designer: ORTLIS
Light designer: MARCELLO SINDICI
Direzione Musicale: BRUNELLA PLATANIA
Direzione Coreografie: MARCELLO SINDICI
Regia MARIA LAURA PLATANIA

Sogno di una notte di mezza estate… Sinossi breve

Alla corte di Atene stanno per celebrarsi le nozze fra il Duca d’Atene, Teseo, e la Regina delle Amazzoni, Ippolita, da lui rapita. Davanti al Duca compaiono il nobile Egeo, sua figlia Ermia, e i giovani Demetrio e Lisandro: Ermia e Lisandro si amano ma Egeo ha promesso in sposa sua figlia a Demetrio e, per la legge di Atene, Ermia deve accettare la decisione di suo padre oppure prendere il velo monacale.

Il Duca concede ad Ermia tempo fino al suo matrimonio con Ippolita per decidere. Sciolta la seduta, Lisandro ed Ermia rimangono soli e decidono di fuggire da Atene per sposarsi là dove le leggi della città non possono raggiungerli. Si incontreranno nottetempo nel bosco, poco lontano da Atene. Sopraggiunge Elena, un’amica di Ermia che è infelicemente innamorata di Demetrio, il quale però la sdegna perché è a sua volta invaghito di Ermia. Venuta a conoscenza del progetto di fuga di Ermia e Lisandro, Elena (si direbbe per puro masochismo) decide di informarne Demetrio, sapendo che quest’ultimo inseguirà Ermia nel bosco e proponendosi di rincorrerlo a sua volta.
Nel bosco, si incontrano il Re delle Fate, Oberon, e la Regina delle Fate, Titania, con i rispettivi seguiti. Fra i due vi è inimicizia, perché Titania ha preso per sé come paggio un principino indiano, di cui Oberon avrebbe voluto fare un cavaliere al proprio servizio. Poiché Titania rifiuta di cedergli il paggio, Oberon decide di vendicarsi: manderà il folletto Puck a procurargli un certo filtro d’amore, con il quale Oberon bagnerà gli occhi di Titania dormiente: al suo risveglio, la Regina si innamorerà del primo essere vivente che vedrà. Oberon inoltre incarica Puck di stregare Demetrio con lo stesso filtro, affinché s’innamori di Elena. Ma Puck, per errore, versa il filtro sugli occhi di Lisandro, il quale, così, s’innamora lui di Elena. Oltre ai giovani amorosi e al popolo delle fate, nel bosco di Atene vi è un terzo gruppo di personaggi: si tratta di una compagnia teatrale improvvisata, composta da artigiani ateniesi che provano un dramma da rappresentare a Corte la sera delle nozze. Per prendersi gioco di loro, Puck tramuta la testa di uno degli artigiani, Bottom, in una testa d’asino: ed è proprio di Bottom che, svegliandosi, Titania s’innamora.
Oberon e Puck assistono divertiti agli equivoci e alle baruffe generati dai loro incantesimi sugli amanti ateniesi, dopodiché il re delle fate (che, nel frattempo, ha corretto in parte l’errore di Puck, facendo innamorare Demetrio di Elena) fa calare una fitta nebbia e, addormentatisi di nuovo i quattro giovani, libera Lisandro dall’incantesimo: al risveglio, Lisandro tornerà ad amare Ermia, mentre Demetrio amerà Elena e tutti e quattro torneranno ad Atene credendo di aver solo sognato. Dopo aver ottenuto da Titania il suo paggio, Oberon libera anche lei e Bottom dai loro rispettivi incantesimi. Il finale della commedia mostra gli artigiani ateniesi rappresentare comicamente e goffamente la loro pièce a Corte, dopo la celebrazione delle triplici nozze fra Teseo e Ippolita, Elena e Demetrio, Lisandro ed Ermia.

L’opera si conclude con l’entrata in scena di Puck. Il folletto si congeda dicendo che se lo spettacolo non è piaciuto al pubblico, il pubblico può fingere di aver dormito tutto il tempo, e lo invita a considerare lo spettacolo come un prodotto dei sogni.

Pagina evento: https://www.facebook.com/events/100583067020436/
Sito di riferimento: https://www.facebook.com/accademiaplatafisica/

Articolo precedente «
Articolo successivo »

Fondatrice del blog "Vista Sul Palco". Laureata con Lode in Musicologia e specializzata in teatro musicale contemporaneo all'Università degli Studi di Pavia (titolo della tesi: Jesus Christ Superstar: genesi, critiche e analisi dell'Opera Rock), ha conseguito un master in Marketing per lo Spettacolo presso l'Università Cattolica di Brescia. È redattrice per testate di cultura e spettacolo e ha collaborato con alcune realtà teatrali cittadine per la comunicazione e la promozione di eventi: tra queste Teatro PalaBrescia (ora PalaBanco di Brescia), Residenza Idra (Spazio TeatroIdra). Si occupa di Comunicazione e Marketing svolgendo attività di Ufficio Stampa, Digital PR, Web Editor, Social Networking, Community Manager per aziende clienti di vari settori (Food, Fashon, Tourism and Hospitality, Health and Beauty). Ha insegnato musica in strutture per l'infanzia ed è insegnante in scuole secondarie di primo grado. Il teatro è la sua linfa vitale! ★ Sito web personale (attività e servizi offerti): www.luanasavastano.com

  • facebook
  • googleplus
  • instagram
  • pinterest

Canali social

Musical News

Trona su