Crea sito

Valentina Gullace: “i miei 3 anni con Inga”. Intervista

Valentina Gullace

Valentina Gullace: “i miei 3 anni con Inga”. Intervista –

Ha interpretato per 3 anni (e oltre 200 repliche) uno dei personaggi più coinvolgenti e divertenti di Frankenstein Junior, versione Compagnia della Rancia. Adesso che il tour dello spettacolo sta per terminare, Valentina Gullace racconta la sua esperienza nei panni di Inga, l’assistente del Dottor Frankenstein, e parla di queste 3 stagioni trascorse con la Rancia.

Frankenstein Junior è uno dei musical più riusciti della Compagnia della Rancia. In tour da 3 anni, ha superato quota 200 repliche e ha entusiasmato in tutta Italia più di 150mila spettatori. Qual è, secondo te, il segreto di un tale successo?
Indubbiamente un testo geniale ed estremamente divertente, con battute ormai entrate nella storia e diventate tormentoni di uso comune. Credo anche che i nostri due registi, Saverio Marconi e Marco Iacomelli, abbiano saputo scegliere un cast perfetto per questo spettacolo e abbiano saputo dirigerci permettendoci di mettere nei personaggi del “nostro”, senza dimenticare il fondamentale riferimento del film cult.

Inga è il personaggio femminile più esplosivo dello spettacolo. È lei ad assistere il Dottor Frankenstein nel suo più rivoluzionario esperimento, ed è lei una delle responsabili del suo cambiamento. Come si è evoluto il personaggio con il passare del tempo? Se evoluzione c’è stata…
Quando ho iniziato a lavorare sul personaggio ho ovviamente visto molte volte il film ma anche i filmati della versione di Broadway. Rispetto al film, in cui Inga appare sempre molto fifona e un po’ stordita, la Inga del musical è più solare, più matta e divertente e io ho cercato di rendere sia l’aspetto del film che quello dello spettacolo di Broadway. Non posso negare che nel corso delle tre stagioni il mio modo di interpretare questo ruolo è cambiato. Adesso che siamo alla fine mi rendo conto che la mia Inga vive di vita propria e me ne accorgo soprattutto quando si verifica un imprevisto in scena… le mie reazioni sono le reazioni del personaggio e tutto mi sembra estremamente naturale e semplice, compresa la parlata con accento tedesco!

Di scene comiche e, a volte un po’ surreali, Frankenstein Junior è pieno. La stessa Inga dà vita a momenti esilaranti e molto concitati fin dalla sua prima uscita sul palco. Ma qual è stata quella che vi ha messo in maggiore difficoltà?
Personalmente ho sempre amato e in egual modo temuto la mia prima apparizione sul carretto del fieno. È il brano con cui il mio personaggio si presenta e ci sono alcuni passaggi tecnicamente complicati da eseguire mentre devo fare la matta saltellando e sprigionando energia! Alcune volte sono stata eccessivamente energetica rimanendo senza fiato sufficiente per eseguire lo yodel o altre volte ancora mi sono controllata troppo per assicurarmi che la resa vocale fosse come volevo io… ormai mi diverto tantissimo e prima di uscire dalla coperta di fieno mi carico pensando a quanto folle e divertente sia quel numero.

Cosa hanno significato per te questi 3 anni con la Compagnia della Rancia?
Alla Rancia devo tutto. Ho iniziato a lavorare con loro nel 2006 e questo è il quarto spettacolo che facciamo insieme (dopo Jesus Christ Superstar, Cabaret e High School Musical). Inga mi ha dato tantissime soddisfazioni e mi ha permesso di affrontare molte mie paure. Questi 3 anni per me hanno rappresentato una fase molto importante della mia vita artistica e personale e per questo devo ringraziare in primis Saverio Marconi e Marco Iacomelli che mi hanno scelta e i miei compagni di viaggio, che mi hanno fatto capire molte cose di me e di questo mestiere.

Quali sono i tuoi progetti futuri? Puoi anticipare qualcosa?
Per adesso vi anticipo solo che sarò in scena molto presto come protagonista di uno spettacolo in cui credo molto, a Torino. Si tratta di un ruolo molto differente da Inga, che mi permetterà di esprimere anche le altre mie corde più romantiche e intime. Appena sarà ufficiale sarò felice di parlarne!

E allora non possiamo che fare a Valentina tanti auguri per i suoi nuovi progetti. Saprà sicuramente mostrare ancora tutto il suo talento.

a cura di Luana Savastano

Sito web dello spettacolo: www.frankensteinjuniorilmusical.it
Sito web di Valentina: www.valentinagullace.com

Su Frankenstein Junior leggi anche:
Print Friendly, PDF & Email
Condividi la News
Articolo precedente «
Articolo successivo »

Fondatrice del blog di teatro "Vista Sul Palco". È laureata con Lode in Musicologia (Università degli Studi di Pavia) con specializzazione in teatro musicale contemporaneo (titolo della tesi: Jesus Christ Superstar: genesi, critiche e analisi dell'Opera Rock), ha conseguito un Master in Marketing per le Imprese di Arte e Spettacolo presso l'Università Cattolica di Brescia. È redattrice per testate di cultura e spettacolo e ha collaborato con alcune realtà teatrali cittadine per la comunicazione e la promozione di eventi: tra queste Teatro PalaBrescia (poi PalaBanco di Brescia e ora GranTeatro Morato) e Residenza Idra (Spazio TeatroIdra). Ha scritto per testate giornalistiche del settore economico-culturale, occupandosi prevalentemente di arte. Da anni si occupa di Comunicazione e Marketing svolgendo attività di Ufficio Stampa, Digital PR, Web Marketing e Social Networking, Community Manager per aziende di vari settori (Food, Fashon, Tourism and Hospitality, Health and Beauty). Ha insegnato Educazione Musicale in strutture per l'infanzia ed è insegnante in scuole secondarie di primo grado. Il teatro è la sua linfa vitale! ★ Sito web personale (attività e servizi offerti): www.luanasavastano.com

  • facebook
  • googleplus
  • youtube
  • instagram
  • pinterest
Trona su