Crea sito
Home / In scena / Vorrei la pelle nera, commedia musicale con Luca Jurman a Milano

Vorrei la pelle nera, commedia musicale con Luca Jurman a Milano

MILANO - Teatro Manzoni, dal 15 al 18 gennaio 2015

Vorrei la pelle nera commedia musicale_Luca Jurman_Milano 2

Vorrei la pelle nera, commedia musicale con Luca Jurman a Milano –

“Una commedia musicale fuori dall’ordinario” arroverà al Teatro Manzoni di Milano. Dal 15 al 18 gennaio 2015 LUCA JURMAN e UGO CONTI saranno i protagonisti di Vorrei la pelle nera …una favola soul, che fa parte della rassegna Manzoni Extra.

Vorrei la pelle nera è una favola soul, per la regia di Maurizio Colombi, che unisce sul palco l’inedita coppia formata da Luca Jurman e Ugo Conti, per raccontare una storia che farà riflettere e divertire. In scena un Luca Jurman che, non più accigliato e severo insegnante di “Amici”, metterà al servizio dello spettacolo la sua strepitosa voce, accompagnato dalla verve comica di Ugo Conti. Una Commedia musicale attraversata dai revival delle canzoni degli anni ’70/’80/’90, rimpiante dai meno giovani, e apprezzate dai giovani che sentono e ballano queste musiche remixate.

Vorrei la pelle nera non è solo la canzone di Nino Ferrer, ma la versione moderna della favola di “Cenerentola”, ricca di trascinanti canzoni, colpi di scena e tutta da ridere. Una favola soul i cui temi centrali sono l’etica, la dignità, la passione per la musica, e il delicato rapporto fra la percezione che abbiamo di noi stessi e come gli altri ci vedono. Le splendide canzoni soul degli anni ’60/’70/’80, in parte suonate dal vivo, la strepitosa voce di Luca Jurman, la simpatia di Ugo Conti e un cast di 8 attori-musicisti saranno i protagonisti di una vicenda ambientata in un rinomato night club, tempio della musica afro-americana. Un luogo di incontro per discografici, artisti e appassionati di musica, in cui si esibiscono le migliori band della città con cantanti esclusivamente di colore.

Vorrei la pelle nera… La storia

In un luogo e in un tempo immaginari. Siamo nel “Motown Club”, tempio della musica soul, ultimo baluardo in cui poter ascoltare vera musica dal vivo. È un night club rinomato, luogo di incontro per impresari, discografici, artisti e appassionati di musica.
Arredato in pieno stile Motown anni Sessanta, sui muri sono appesi i quadri dei più grandi interpreti della black music: James Brown, Ray Charles, Marvin Gaye, Barry White, Stevie Wonder, Whitney Houston e Michael Jackson.

A gestire il locale è Gino (Ugo Conti), boss comico e improbabile. Fissato con la musica afroamericana, ingaggia le migliori band della città con cantanti esclusivamente di colore, ma non sempre di qualità.
Luca (Jurman) lavora nel locale come cameriere e sogna di cantare ed esibirsi sul palco del “Motown Club”.
Una sera Gino, per festeggiare il suo compleanno, decide di accontentarlo. Ma l’emozione tradisce Luca, che demoralizzato dall’imbarazzante figura torna a servire i tavoli, abbandonando i suoi sogni di gloria.

Finita la serata e rimasto in solitudine a riordinare il bar, Luca si siede al pianoforte. Mentre strimpella maldestramente le note di “Vorrei la pelle nera” (“Hey, hey, dimmi Wilson Pickett / Hey, hey, dimmi tu James Brown / Questa voce dove la trovate / Signor King, signor Charles, signor Brown), evoca i grandi artisti raffigurati nei quadri alle sue spalle. E come per magia questi prendono vita all’interno della cornice.
L’effetto dei quadri che parlano dal vivo è sorprendente e innovativo (si utilizza la tecnica video HD).
Dialogano dall’aldilà, ognuno mantenendo le proprie caratteristiche, con un effetto comico che li renderà caricature di loro stessi: Ray Charles (la voce è quella di Pino Insegno) non vede, Whitney Houston è la più sensata, Marvin Gaye è scatenato, Michael Jackson non capisce perché Luca desideri diventare di colore, James Brown e Barry White sono in perenne ed esilarante disaccordo.

Lo trasformeranno in un cantante nero dalle incredibili doti canore, in perfetto stile Commonards, grazie ad un effetto di scena, (pelle nera, capelli afro e costume di lustrini). In pochi secondi Luca diventerà la star Leachim (Michael al contrario) e, in incognito, porterà il “Motown Club” di Gino al successo, tanto che un discografico della Sony vuole registrare in diretta un concerto nel locale.

Nel frattempo cresce il giallo della scomparsa di Luca, mentre la dolce Chiara (cameriera del locale innamorata di lui) è disperata.
Luca è in crisi: ha finalmente raggiunto il successo ma ha perso la sua identità. Adesso può riconoscere le persone che gli volevano bene da quelle che invece gli volevano male, perché le frequenta come un altro. Scoprirà così invidie e amicizie, approfittatori e amori.
L’equivoco è la parte centrale della vicenda che rende comico e drammatico tutto il contesto. Alla fine Luca decide di ritornare se stesso. Ma i quadri ancora una volta sono d’accordo fra loro…

Orario spettacolo: feriali ore 20,45 – domenica ore 15,30
Prezzo biglietto: Poltronissima € 35,00 | Poltrona € 23,00 | Giovani fino a 26 anni € 17,50

Pagina Facebook dello spettacolo: https://www.facebook.com/vorreilapellenera

Vorrei la pelle nera_Luca Jurman a Milano_Locandina

VORREI LA PELLE NERA …una favola soul

una commedia musicale fuori dall’ordinario

con: LUCA JURMAN e UGO CONTI
Scritto da: David Del Monaco
Regia di MAURIZIO COLOMBI

Cast di 9 performer fra attori e musicisti, tra cui: Roberto de Marchi
Adattamento e regia: Federico Del vecchio e Giulio Nannini
Trucco e Parrucco speciale: ART ON STAGE – Paolo Pinna
Scenografie: Pierfrancesco Martinotti – ILCE ITALIA S.r.l.
Coreografie: Tony Lofaro
Marco Lui
Musiche originali e di scena: Luca Jurman
Canzoni edite di: Nino Ferrer, Michael jackson, Ray Charles, Whitney Houston, Marvin Gaye, Barry White, James Brown, Commodores, Jackson Five..
Produzione: SOLDOUT SRL

Teatro Manzoni
Via Manzoni 42 – 20121 Milano
Tel: 02.763.69.01
Mail: info@teatromanzoni.it
Sito web: www.teatromanzoni.it
Condividi la news
Share on Facebook
Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone
The following two tabs change content below.

Luana Savastano

Founder, Editor and Critical a Vista Sul Palco
Fondatrice del blog "Vista Sul Palco". Laureata con Lode in Musicologia e specializzata in teatro musicale contemporaneo all'Università degli Studi di Pavia (titolo della tesi: Jesus Christ Superstar: genesi, critiche e analisi dell'Opera Rock), ha conseguito un master in Marketing per lo Spettacolo presso l'Università Cattolica di Brescia. È redattrice per testate di cultura e spettacolo e ha collaborato con alcune realtà teatrali cittadine per la comunicazione e la promozione di eventi: tra queste Teatro PalaBrescia (ora PalaBanco di Brescia), Residenza Idra (Spazio TeatroIdra). Si occupa di Comunicazione e Marketing svolgendo attività di Ufficio Stampa, Digital PR, Web Editor, Social Networking, Community Manager per aziende clienti di vari settori (Food, Fashon, Tourism and Hospitality, Health and Beauty). Ha insegnato musica in strutture per l'infanzia ed è insegnante in scuole secondarie di primo grado. Il teatro è la sua linfa vitale! ★ Sito web personale (attività e servizi offerti): www.luanasavastano.com

Check Also

Teatro Martinitt 2017-2018 grandi nomi tra risate e quotidianita' tag

Teatro Martinitt 2017-2018 grandi nomi tra risate e quotidianità

Condividi su: Facebook Twitter Google + Pinterest Stampa Nella nuova, ricca programmazione della stagione del ...

Prosa Teatro Duse 2017-2018 cartellone del teatro bolognese

Prosa Teatro Duse 2017-2018: il cartellone del teatro bolognese

Condividi su: Facebook Twitter Google + Pinterest Stampa È un cartellone ricco di grandi autori ...