Intervista a Vittorio Matteucci Direttore del Musical in Progress

Print Friendly, PDF & Email

Quest’anno il M.I.P. – Musical in Progress avrà la direzione artistica di Vittorio Matteucci, che ultimamente abbiamo visto (e vedremo fino a settembre) nei panni di Frollo in Notre Dame De Paris. Ecco come ci presenta questo progetto.

Intervista a Vittorio Matteucci Direttore del Musical in Progress

Da quest’anno sei alla direzione artistica del Musical In Progress, che è ormai giunto al suo quarto anno di attività. Come sarà il “tuo” Musical in Progress? In cosa si differenzierà dalle edizioni precedenti? Se sono previsti cambiamenti. E quale sarà il punto di forza?
Il nostro anno sarà caratterizzato dalla continuità e l’attenzione sarà tutta impregnata sui ragazzi, sulla loro crescita, sulla possibilità che potranno avere di costruirsi un avvenire, però basandosi sulla grande preparazione che dev’essere totale; e il corpo insegnanti garantisce questa preparazione. Lo spettacolo di fine anno sarà uno spettacolo che diventerà un vera e propria produzione. L’idea è quella di mettere in scena uno spettacolo che non rappresenti un saggio ma un vero e proprio spettacolo su cui poter costruire un tour.

Dicevamo che il MIP è aperto a coloro che vogliono perfezionarsi nelle tre discipline del musical: recitazione, canto, danza. Ma quali sono le caratteristiche più importanti che un performer deve avere per poter essere ammesso al Master? E quali, secondo Vittorio Matteucci le caratteristiche che deve avere chi vuole lavorare in questo mondo?
Come diceva Lina Wertmuller “Per lavorare in questo mondo bisogna avere una pizzeria!”
Si sa che non è tutto rose e fiori, il glitter è solo esteriore e bisogna avere una grande determinazione. Sono sicuro che la preparazione sia essenziale, e anche noi teniamo duro su questo campo. Attraverso la preparazione i talenti emergono. Avere un sostegno è importante, ma a volte può essere producente anche un’avversione da parte della famiglia perchè ti fa diventare ancora più convinto e più caparbio per raggiungere i tuoi obbiettivi. Personalmente preferisco il sostegno: io l’ho avuto per tutta la vita ed è meraviglioso vedere i propri genitori in prima fila a tutti i tuoi spettacoli. E poi si sa… il fattore C è importante! Però, quando ti trovi di fronte all’occasione, devi essere preparato.

➡️ PER PARTECIPARE AL MUSICAL IN PROGRESS BANDO 2017-2018

Dal punto di vista più pratico, che tipo di insegnante sei? Cos’è importante, per te, che i ragazzi percepiscano dalle tue lezioni?
E’ fondamentale che diventino degli uomini e delle donne sicuri delle proprie doti e del proprio talento ma anche sicuri delle proprie vulnerabilità, dei proprio difetti. Io dico sempre a loro che là, dove sono vulnerabili, è il punto dove sono più forti. E’ paradossale quello che sto dicendo ma attraverso la conoscenza di sé stessi, anche dei proprio punti deboli, si raggiunge una consapevolezza che ti fa essere vincente. E’ proprio il punto debole che ti fa diventare simpatico, nel senso letterale del termine, a farti stabilire un contatto e un dialogo con il tuo pubblico.

Facciamo un confronto tra l’insegnamento del musical come viene fatto all’estero e come viene fatto in Italia. In cosa si differenziano? Se esistono differenze di metodologia, di approccio, ecc… E cosa, eventualmente, manca o è da migliorare nel nostro paese in tal senso?
Non credo che ci sia differenza di approccio da parte dei docenti, tutti siamo al corrente di tutto, tutti ci aggiorniamo, andiamo a vedere gli spettacoli e cerchiamo di stare sempre “sul pezzo”.
La differenza sono le strutture, la differenza è l’abitudine.. la differenza è che gli altri Paesi investono anche sulla formazione, qui invece siamo tutti pioneri.
E poi, e questo è un dato di fatto, i nostri artisti come si muovono dall’Italia diventano amatissimi all’Estero; e questo dimostra che il materiale umano è di altissimo livello e di altissima qualità. Però sarebbe bello anche che i nostri artisti rimanessero in Italia! Il problema dell’Italia è strutturale… i teatri cadono a pezzi! Nonostante questo noi dobbiamo crederci e continuare ad insistere. Io ho fiducia, sono un ottimista… non un cretino, però!

Vittorio Matteucci performer, invece, in cosa sarà impegnato nei prossimi mesi? Ricordiamo la ripresa di un colossal del palcoscenico come Notre Dame De Paris, opera che a ognuno di voi ha dato molto, e nella quale tu interpreti Frollo.
Io finisco “Notre Dame de Paris” il 10 di settembre all’Arena di Verona, e saluto definitamente questo spettacolo con grande commozione. Per il prossimo anno sarò molto impegnato nel seguire i miei ragazzi. Poi se entreranno delle altre cose le valuterò, però mi sono preso un anno, proprio anche in seguito a questa carica così importante, per concentrarmi sui miei ragazzi, vederli crescere e farli camminare con le loro gambe.

Ringrazio davvero tanto Vittorio Matteucci per la sua disponibilità, visti i suoi numerosi impegni. E ringrazio infinitamente Claudia Grohovaz, responsabile della Comunicazione sempre professionale, preziosa e affidabile. 

Intervista a cura di Luana Savastano

Biografia di Vittorio Matteucci

Intervista a Vittorio Matteucci Direttore del Musical in Progress

Nasce il 27 maggio 1963 a Livorno.
Titolo di studio: laureato in letteratura italiana presso l’università di Padova

Prosa: Il malato immaginario, American pictures, La Marcolfa, Provaci ancora Sam, Tredici a tavola, Arsenico e vecchi merletti, Pyx, Verso l’abisso di Chicago (di quest’ultima opera firmata Ray Bradbury è anche autore della colonna sonora)

Autore delle colonne sonore di Quanto costa il ferro, Il mistero del mazzo di rose

Autore della parte musicale delle tre fiabe Pinocchio , Cenerentola e Il vestito nuovo dell’Imperatore.

E’ autore della colonna sonora di due documentari sul Veneto diretti da Nicola Vegro e, insieme ad Angelo Boccato, del commento musicale alle immagini del cd-rom “Arcipelago” per la rivista Airone.

Stagioni 93/94 e 94/95 cantante della band di “Buona Domenica” condotta da Gerry Scotti e Gabriella Carlucci

Estate 1995 “Super” sempre con Gerry Scotty (cantante)

Autunno 1995: “Medicine a confronto” per Retequattro con Daniela Rosati. (cantante)

“La sai l’ultima” (edizione 95/96 Barale-Scotti) (cantante)

50 puntate di “Ciao Mara” la trasmissione quotidiana condotta da Mara Venier e terminata nel Dicembre ’97. (cantante)

1997:_I duetti con Linda Wesley dal musical Gloria registrati per la Warner Bros. nel cd “Film soundtrack n.5” di Rodolfo Matulich.

Per la Walt Disney ha prestato la voce nello spettacolo che precedeva la proiezione di “Hercules” al teatro Sistina di Roma, ha cantato la canzone “George Re della giungla” nell’omonimo film e doppiato, per la parte cantata, il personaggio di Yao in “Mulan” (1998).

Risale al settembre ’98 la partecipazione al “memorial” per Lucio Battisti in diretta da piazza del Campidoglio come corista della “Demo Band” di Demo Morselli,

Nel ruolo di arrangiatore e cantante, la notte di “Trenta ore per la vita” (1999) .

E’ del febbraio ’99 la sua partecipazione a “La canzone del secolo” di Pippo Baudo con la grande orchestra del maestro Caruso.

Nelle stagioni ’99 e 2000 è voce solista, con la Demo Band, al “Maurizio Costanzo show”.

Nel maggio 2000 partecipa nel ruolo del “cantante pop” all’opera “Lego” di Nicola Campogrande diretta dal M° Maurizio Dini Ciacci, presso il Teatro Nuovo di Verona (produzione “Pocket Opera Italia”).

Sempre con Pocket Opera in collaborazione con Opera Barga è “Il Tribuno” di Mauricio Kagel (13 agosto 2000, Teatro dei Differenti di Barga). Per queste ultime due opere, consulta il sito www.iperv.it/pocketopera .

Il I luglio 2000 diventa Giuda in “Jesus Christ Superstar”.

Nel mese di ottobre del 2000 è impegnato come baritono ne “l’Opera delle filastrocche” di Gianni Rodari musicata dal grande Virgilio Savona e diretta ancora dal maestro Maurizio Dini Ciacci; con lui la soprano Sabrina Tortora.

Nel marzo 2001 debutta nella parte del perfido arcidiacono Frollo in “Notre Dame de Paris”; incide anche due cd, uno in studio, uscito a dicembre del 2001, uno live, registrato all’Arena di Verona, così come il DVD, usciti entrambi nel dicembre 2002.

Ancora, il 4 settembre 2003 è protagonista della diretta televisiva dell’opera su Rai uno sempre dall’Arena di Verona, evento musicale dell’anno.
Per maggiori informazioni sull’opera si consiglia di visitare il sito www.notredamedeparis.it e www.notredamefansclub.it.

Nell’ottobre 2003 debutta nel ruolo di Scarpia nella “Tosca, amore disperato” di Lucio Dalla (Arena di Verona 23 e 24 settembre 2004)
Vedi anche www.toscamoredisperato.it e www.toscafansclub.it.

Nel gennaio 2005 è, con la Big Band di Paolo Belli, una delle quattro voci soliste nella fortunatissima trasmissione “Ballando con le stelle” condotta da Milly Carlucci.

Nel marzo 2006 debutta nel ruolo di protagonista nel musical “Dracula” musicato dalla P.F.M., scritto da Vincenzo Incenzo, diretto da Alfredo Arias e prodotto da David Zard. Vedi anche www.draculaoperarock.it.

Nel novembre 2006 è protagonista in teatro dell’atto unico di Antonello Belluco (autore e regista del film Antonio, guerriero di Dio) “Stregati per la vita”.

E’ stato docente della cattedra di canto moderno per 10 anni presso la scuola di musica George Gershwin di Padova e attualmente tiene corsi e seminari di canto, interpretazione, recitazione e arte scenica in generale.

Nel 2007 ricopre il ruolo di Anselmo giovane nella fiction, per Rai Uno “Liberi di giocare” al fianco di Isabella Ferrari e Pierfrancesco Favino.

Nel novembre 2007 debutta nel ruolo di Dante ne “La Divina Commedia – Opera” del compositore Mons. Marco Frisina. Vedi anche www.ladivinacommediaopera.it.

Nel maggio 2008 nel contesto di Mediastars – premio tecnico della pubblicità – XII edizione, si classifica al primo posto e riceve il Premio Specialstar per l’Interpretazione per il filmato “NQCItaly, storia di un’idea” (v. www.mediastars.it).

Nell’agosto 2009 ritorna a vestire i panni del perfido Scarpia in una nuova ed arricchita edizione (la messa in scena si fregia della partecipazione dell’Orchestra Festival Puccini”) di “Tosca amore disperato”, ottenendo un enorme consenso al Gran Teatro all’aperto Giacomo Puccini a Torre del Lago, all’Arena di Verona e, con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, al Teatro degli Arcimboldi a Milano. Si segnala la trasmissione di “Tosca” su Rai Uno il 3 giugno 2010 in prima serata.

Nel dicembre 2009 a Mazara del Vallo gli viene assegnato il Premio Scena al “Premio Salvo Randone 2009 – Oscar del Teatro”

Il 18 aprile 2010 nel corso del I Galà della musica padovana gli viene assegnato il Premio S.I.A.E. per aver dato voce e passione al musical italiano.

Nel giugno 2010 interpreta il ruolo de L’Innominato ne “I Promessi Sposi” di Pippo Flora e Michele Guardì. Prima mondiale allo stadio di San Siro il 18 giugno 2010.
Messa in onda su RAIUNO il 1° settembre 2010.

Nel dicembre 2010 debutta come autore teatrale e regista con “Pierina e il lupo – storia di violenza, coraggio ed amicizia”, un balletto per orchestra e voce recitante (voce recitante: Vittorio Matteucci, coreografie: Gabriella Furlan Malvezzi, musiche originali: Federico Malaman).

Nell’ottobre 2013 debutta nel ruolo di padre Capuleti nella produzione di David Zard “Romeo e Giulietta – ama e cambia il mondo”, di Gerard Presgurvic, per la regia di Giuliano Peparini.
Prima mondiale dall’Arena di Verona ripresa in diretta dalle telecamere di RAIUNO.

Nel marzo 2016 ritorna a ricoprire il ruolo di Frollo in una speciale riedizione dell’opera di Cocciante “Notre Dame de Paris” con tutti i protagonisti del debutto di ben 14 anni prima. Alla fine del tour trionfale l’abbraccio dell’Arena di Verona, nel settembre 2017, dopo quasi 300 repliche sempre tutte esaurite.

Discografia completa di Vittorio Matteucci

1996 di Rodolfo Matulich Film soundtrack n.5
1998 Mulan
2001 (studio recording – selez.) Notre Dame de Paris
2002 Heart of rhythm ‘n blues
2002 (CD singolo) Mi distruggerai
2002 (CD singolo) Bella
2002 (doppio CD Live Arena di VR) Notre Dame de Paris
2002 (DVD live Arena di Verona) Notre Dame de Paris
2004 Tosca amore disperato
2005 Ballando con le stelle
2005 di Michele Giacomazzi Friends
2006 (doppio CD) Dracula Opera Rock
2006 di Massimiliano Coclite La Palma
2006 di Vittorio Matteucci Esuli
2007 La Divina Commedia – Opera
2010 I Promessi Sposi – Opera Moderna
2010 (DVD Live Stadio San Siro) I Promessi Sposi – Opera Moderna
2012 di Vittorio Matteucci Do it!
2013 (studio recording – selez.) Romeo e Giulietta
2014 DVD Live Arena di Verona Romeo e Giulietta
2014 CD Live Romeo e Giulietta

Per ulteriori e più approfondite notizie, riguardo esperienze, discografia ed altro si consiglia di visitare il sito internet: www.vittoriomatteucci.com

Articolo precedente «
Articolo successivo »

Fondatrice del blog "Vista Sul Palco". Laureata con Lode in Musicologia e specializzata in teatro musicale contemporaneo all'Università degli Studi di Pavia (titolo della tesi: Jesus Christ Superstar: genesi, critiche e analisi dell'Opera Rock), ha conseguito un master in Marketing per lo Spettacolo presso l'Università Cattolica di Brescia. È redattrice per testate di cultura e spettacolo e ha collaborato con alcune realtà teatrali cittadine per la comunicazione e la promozione di eventi: tra queste Teatro PalaBrescia (ora PalaBanco di Brescia), Residenza Idra (Spazio TeatroIdra). Si occupa di Comunicazione e Marketing svolgendo attività di Ufficio Stampa, Digital PR, Web Editor, Social Networking, Community Manager per aziende clienti di vari settori (Food, Fashon, Tourism and Hospitality, Health and Beauty). Ha insegnato musica in strutture per l'infanzia ed è insegnante in scuole secondarie di primo grado. Il teatro è la sua linfa vitale! ★ Sito web personale (attività e servizi offerti): www.luanasavastano.com

  • facebook
  • googleplus
  • instagram
  • pinterest

Canali social

Musical News

Trona su