Crea sito

In Italia Ghost Il Musical 2020. A Milano dall’ 11 febbraio.Cast e resto tour

[MILANO | TEATRO ARCIMBOLDI | DALL' 11 FEBBRAIO AL 1 MARZO 2020]

Tratto dall’omonimo cult movie della Paramount Pictures degli anni ’90, arriva in contemporanea in Spagna e Italia, Ghost Il Musical 2020.

Lo spettacolo è adattato per il teatro dallo sceneggiatore originale Bruce Joel Rubin, con la regia di Federico Bellone.

Si tratta di una trasposizione fedele del film vincitore di un Golden Globe per la miglior attrice non protagonista (Whoopy Goldberg) e per la miglior sceneggiatura, che mantiene l’impianto narrativo del successo cinematografico ma sposa appieno le regole del teatro.

La produzione

Una produzione internazionale Show Bees, in collaborazione con Colin Ingram e Hello Entertainment, che è attualmente in tournée nelle principali piazze italiane e che sarà al Teatro degli Arcimboldi di Milano dall’11 febbraio al 1 marzo. 

Il produttore dello spettacolo Gianmario Longoni ha introdotto così il musical: “E’ una storia d’amore connotata da un forte contraltare comico. Dal punto di vista musicale la scelta della produzione originale è stata quella di ricreare l’atmosfera degli anni Ottanta e Novanta. Si sente molto l’afflato musicale di quegli anni”.

Guest star internazionale, nel ruolo del fantasma dell’ospedale, Ronnie Jones. Compositore e cantante tra i più originali della scena mondiale è anche autore di grandi successi per artisti italiani, fra i quali Zucchero Fornaciari.

Il cast tecnico e gli effetti speciali dei fantasmi

La regia e la scenografia sono di Federico Bellone, firma internazionale che ha contribuito al trionfo in Italia di grandi musical: Mary Poppins, Fame, West Side Story, The Bodyguard- Guardia del corpo, Dirty Dancing, Newsies, A qualcuno piace caldo.

La regia associata e la coreografia sono di Chiara Vecchi. Il disegno luci è di Valerio Tiberi, light designer che ha lavorato nelle più note produzioni internazionali di musical e di opera lirica.

Gli effetti speciali, con il fantasma di Sam e degli altri personaggi che prendono forma entrando e uscendo dai corpi o passando attraverso le porte, nascono dalla brillante mano di Paolo Carta. Un mago dell’illusionismo capace di sorprendere lo spettatore più che con la tecnologia con trucchi da vecchio artigiano dell’inganno.

“In un musical come Ghost – spiega Paolo Carta – è facile immaginare come alcuni effetti possano fare la differenza. Vedere il protagonista passare attraverso la porta come un fantasma, l’anima di un defunto entrare improvvisamente nel corpo della medium, oggetti che si muovono inspiegabilmente fa sì che il pubblico dimentichi di essere in presenza di una finzione scenica”.

Una scommessa per il regista e i protagonisti

La nostra scommessa era quella di vedere gli spettatori alla fine dello spettacolo con l’esigenza impellente di correre dal proprio caro e dire “ti amo” – così il regista Federico Bellone ha affrontato la sfida nel mettere in scena il musical.

Quello di Sam è stato per me un ruolo “simbolo”, così come lo era stato il film – ha raccontato il protagonista Mirko Ranù. 

È stata per me un’enorme responsabilità quella di portare a teatro questo ruolo – ha dichiarato invece la protagonista Giulia Sol.

La colonna sonora

La colonna sonora pop-rock, arrangiata da due big della musica internazionale, Dave Stewart, ex componente degli Eurythmics, Glen Ballard, tra gli autori della musicista canadese Alanis Morissette, fa da sfondo a un racconto senza tempo. 

Un musical sensoriale e fantasy dove ogni accadimento nasconde un mistero apparentemente inspiegabile.

Il team

Il tour 2020

Il cast completo

Info utili

Durata spettacolo: 2h e 15 minuti circa con intervallo

Link utili

Sito web: www.ghostilmusical.it

Profilo Instagram: @ghostilmusicalitaly

Pagina Facebook: ghostilmusicalitaly


Print Friendly, PDF & Email
Condividi la News
Articolo precedente «
Articolo successivo »

Fondatrice del blog di teatro "Vista Sul Palco". È laureata con Lode in Musicologia (Università degli Studi di Pavia) con specializzazione in teatro musicale contemporaneo (titolo della tesi: Jesus Christ Superstar: genesi, critiche e analisi dell'Opera Rock), ha conseguito un Master in Marketing per le Imprese di Arte e Spettacolo presso l'Università Cattolica di Brescia. È redattrice per testate di cultura e spettacolo e ha collaborato con alcune realtà teatrali cittadine per la comunicazione e la promozione di eventi: tra queste Teatro PalaBrescia (poi PalaBanco di Brescia e ora GranTeatro Morato) e Residenza Idra (Spazio TeatroIdra). Ha scritto per testate giornalistiche del settore economico-culturale, occupandosi prevalentemente di arte. Da anni si occupa di Comunicazione e Marketing svolgendo attività di Ufficio Stampa, Digital PR, Web Marketing e Social Networking, Community Manager per aziende di vari settori (Food, Fashon, Tourism and Hospitality, Health and Beauty). Ha insegnato Educazione Musicale in strutture per l'infanzia ed è insegnante in scuole secondarie di primo grado. Il teatro è la sua linfa vitale! ★ Sito web personale (attività e servizi offerti): www.luanasavastano.com

  • instagram
  • pinterest
Trona su