Crea sito
  • Homepage
  • >
  • Recensioni
  • >
  • Recensione Con tutto il cuore con Vincenzo Salemme: si ride al Teatro Manzoni

Recensione Con tutto il cuore con Vincenzo Salemme: si ride al Teatro Manzoni [VISTO: 11 dicembre 2018 | DOVE: Teatro Manzoni (MI)]

  • Pubblicato da Alessio Gaburri
  • 17 dicembre 2018
  • 715 Visualizzazioni
  • 0
| Recensione Con tutto il cuore con Vincenzo Salemme a cura di Alessio Gaburri |

E’ un dicembre di allegria al Teatro Manzoni di Milano: un anno dopo il successo di “Una festa esagerata” [QUI LA RECENSIONE], Vincenzo Salemme e la sua allegra compagnia sono tornati anche quest’anno a rallegrare le feste natalizie del pubblico milanese con la commedia Con tutto il cuore, scritta, diretta e interpretata dallo stesso Salemme.

Lo spettacolo sarà in scena fino al 1 gennaio 2019.

Recensione Con tutto il cuore con Vincenzo Salemme_2

La storia

Ottavio Camaldoli (Salemme), professore sessantenne di latino e greco, vive insieme alla figlia. E’ divorziato, e sopporta regolarmente le prepotenze della ex moglie sempre desiderosa di denaro.

Durante un periodo di malattia e una lunga lista d’attesa, subisce un trapianto di cuore senza sapere che il cuore proviene da Pasquale Mangiacarne, un mafioso morto assassinato in teatro durante lo spettacolo “Il Barbiere di Siviglia”.
Mangiacarne ha espresso, come ultima volontà in punto di morte accanto alla madre, quella di essere vendicato dall’uomo che riceverà in dono il suo cuore. Ottavio viene informato di ciò che dovrà fare: resterà buono, mite e onesto o diventerà un assassino?

Recensione Con tutto il cuore con Vincenzo Salemme

I temi e il messaggio dello spettacolo

Una commedia che, partendo da un ricatto mafioso, racconta l’onestà umana, la delinquenza, l’ignoranza, le raccomandazioni in ambito lavorativo, la famiglia separata. Salemme dimostra in ogni suo spettacolo di riuscire a divertire con una trama semplice ma con un messaggio sempre presente: Con tutto il cuore dimostra come l’essere umano, costretto dalla vita, si trova a fare delle scelte difficili. E come un uomo buono si trova in grande difficoltà a fare ciò che non è nel suo carattere, e a essere qualcuno che non è.

Una commedia divertente e dal ritmo incalzante, con un cast di attori partenopei bravissimi: se ne riconoscono alcuni visti l’anno scorso in Una festa esagerata. Mentre sono in scena si divertono e questo si nota, c’è grande sintonia e fluidità.

Con un ritmo da sit-com con porte che si aprono e si chiudono, la storia scorre con varie gag senza mai annoiare.
In scena c’è poco: la moglie di Ottavio ha fatto sparire i mobili durante la sua assenza per l’intervento al cuore. Si intravede una cucina, dei libri, ma principalmente la commedia si snoda in un soggiorno non ammobiliato. Salemme è bravissimo: gioca con l’inflessione della voce a seconda di ciò che deve dire, improvvisa battute anche molto attuali, e l’accento napoletano è uno degli elementi che sostengono maggiormente la comicità generale. Uno spettacolo consigliato per una bella serata pre-natalizia accolta con entusiasmo e applausi dal pubblico milanese.

Recensione Con tutto il cuore con Vincenzo Salemme_3

Due repliche speciali

Il 31 dicembre sono previste 2 repliche, alle ore 17,30 e alle ore 21:30. Al termine della recita delle 21,30, a mezzanotte si brinderà al nuovo anno con spumante, panettone e un buffet di dolci insieme a Vincenzo Salemme e alla sua Compagnia. Inoltre, in occasione della recita delle ore 21:30, sarà possibile cenare nel foyer del Teatro a partire dalle ore 20:30.

Prenotazioni, informazioni e menù sul sito del Teatro www.teatromanzoni.it

Stagione completa del Teatro Manzoni -> Qui

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente «
Articolo successivo »

Laureato in Comunicazione, Mass Media e Pubblicità allo IULM di Milano (tesi: "Sei Personaggi in cerca d'autore. Dal testo alla scena"), lavora nel settore Marketing, Social e Comunicazione per l'e-commerce IBS.it. Costante della sua vita, lo spettacolo: teatro, televisione e cinema. Si avvicina al teatro grazie alla mamma, che lo porta per la prima volta all'età di 14 anni. Frequenta negli anni delle superiori cinque anni di laboratorio teatrale organizzato dal liceo, e nel 2014-2015 un corso di musical presso il Centro Teatro Attivo di Milano.

  • twitter
  • instagram
Trona su